Introduzione

l catalogo per argomenti del CDH rappresenta un po’ il cuore di tutto il processo di documentazione cercando, nel tempo, di rappresentare, di dare voce, appunto, all’evolversi del dibattito, delle culture e dei relativi vocabolari. In questo senso basti pensare al nuovo vocabolario a cui ci troviamo di fronte nel settore del non profit, vocabolario sconosciuto ai più fino a qualche anno fa (impresa sociale, finanza etica, ....).

Il catalogo testimonia inoltre dell’evolversi degli interessi del CDH in campo documentativo; da centro specializzato sul tema dell’handicap a struttura interessata anche ad altre tematiche come il volontariato, il terzo settore, i minori, l’informazione e la documentazione sociale, gli aspetti culturali legati alla diversità e l’emarginazione.

La vastità delle tematiche contenute rappresenta l’interesse del CDH ad essere struttura certamente nata in campo sociale, ma anche interessata a tenere un piede saldamente nel campo più prettamente culturale, a testimonianza che le informazioni sulla diversità e l’emarginazione non si trovano solo nelle biblioteche specializzate, ma anche e soprattutto nei percorsi esperenziali, informativi e documentativi di ognuno di noi, nelle rappresentazioni della diversità di cui sono popolate la letteratura, i fumetti, i gialli, i fotoromanzi, la fantascienza, le favole ...........per arrivare alle colonne dei giornali e alle immagini di cinema e televisione.

Sostanzialmente il catalogo, e quindi la documentazione (libri, riviste, stampa quotidiana, materiale grigio) disponibile al CDH, e che ormai ha passato abbondantemente la soglia dei 50.000 documenti, è suddivisibile in 8 aree di interesse:

  • handicap
  • politiche sociali e servizi informazione e documentazione sociale
  • cultura della diversità
  • volontariato e terzo settore
  • minori
  • altri settori dell’emarginazione (carcere, aids, zingari, psichiatria, ....)
  • pace, obiezione di coscienza, servizio civile

Quella che leggete è la terza edizione del catalogo, contiene 244 voci tematiche accorpabili in 32 argomenti di carattere generale che ne costituiscono l’indice e che fanno riferimento alle 8 aree sopra indicate (ad esempio l’handicap comprende: ausili, barriere architettoniche, famiglia, lavoro, scuola ...)